Il marchio LAS VEGAS nasce da un’intuizione dei fratelli Di Giacomo. Leader Ad oggi nel settore del Gaming vanta diverse sale da intrattenimento comma 6a/6b.

Nelle sale LAS VEGAS troverete sempre prodotti all’avanguardia e schede di ultima generazione.

Giocare in una sala LAS VEGAS significa affidarsi all'esperienza e alla professionalità che caratterizzano il marchio.

Qualità, cortesia e preparazione contraddistinguono il nostro staff.

 

APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO

New Slot

L'art. 110, comma 6, lettera a) del T.U.L.P.S., unitamente al decreto 4 dicembre 2003, successivamente modificato dal decreto interdirettoriale 19 settembre 2006, definiscono la categoria degli apparecchi con vincita in denaro, meglio noti come AWP (amusement with price) o New Slot, specificandone le caratteristiche, qui di seguito raggruppate:

  • insieme all'elemento aleatorio, nelle New Slot sono presenti anche elementi di abilità, che consentono al giocatore di scegliere, all'avvio o nel corso della partita, la propria strategia di gioco, selezionando appositamente le opzioni di gara ritenute più favorevoli tra quelle proposte dal gioco;
  • ciascun apparecchio può funzionare unicamente se collegato alla rete telematica di AAMS, si attiva con l'introduzione di moneta del valore, per ciascuna partita, non superiore a 1 euro;
  • la durata della partita non può essere inferiore a 4 secondi;
  • la distribuzione della vincita in denaro, ciascuna di valore non superiore a 100,00 (cento) euro, avviene subito dopo la conclusione della partita esclusivamente in monete;
  • le vincite, computate dall’apparecchio, in modo non predeterminabile, su un ciclo complessivo di non più di 140.000 partite, non devono risultare inferiori al 70% delle somme giocate;
  • l'uso di tali apparecchi è vietato ai minori di 18 anni;
  • gli apparecchi non possono riprodurre il gioco del poker o, comunque, anche in parte, le sue regole fondamentali.

Video lottery

L’offerta di gioco si arricchisce con l’introduzione di una nuova tipologia di apparecchi, i videoterminali (VLT), ovvero gli apparecchi di cui all’art. 110, comma 6, lett. b) del TULPS.

Punto di partenza della regolamentazione di tali nuovi apparecchi è la legge 23 dicembre 2005, n. 266, che ha inserito al comma 6 dell’art. 110 del TULPS la lettera b), introducendo così, nell’ambito della definizione di apparecchi per il gioco lecito, le VLT.
Trattasi di apparecchi esteriormente simili alle AWP, dalle quali, però, se ne differenziano sotto diversi aspetti legati soprattutto all’utilizzo di una tecnologia maggiormente avanzata che consente migliori performance, più sicurezza per tracciabilità dei flussi, nonché un'offerta multipla di gioco e possibilità di vincite più elevate. Sono di fatto dei terminali di gioco, rientranti nel concetto di Served Based Gaming (SBG), collegati ad una rete e ad un sistema centrale.
Le VLT si differenziano dalle AWP in quanto terminali internet multi gioco, sono touch screen e sono connesse ad un sistema di controllo centrale che calcola dal cumulo del premio (jackpot di sala o jackpot di rete) alla sostituzione della scheda di gioco interna.

 

Caratteristiche della VLT

  • La VLT raccoglie gioco esclusivamente se collegata al Sistema di Gioco del Concessionario. Tale collegamento può essere diretto, attraverso la rete telematica del Concessionario, ovvero attraverso un server di sala collegato, a sua volta, al Sistema di Gioco. Caratteristica basilare del Sistema di Gioco VLT è il Random Number Generator (RNG), componente del Sistema di Gioco che determina, a livello centrale, l’esito (vincente o meno) di ogni singola partita.
  • Nelle VLT è possibile introdurre monete (da €. 0,50 a €. 2,00), banconote (da €. 5,00 a €. 100,00) e ticket cartacei, direttamente emessi dalla postazione di cassa in sala (cash desk) oppure rilasciati in precedenza da altre VLT all’interno della stessa sala. La durata massima di un ticket, al fine del suo pagamento in cassa o del reinserimento in una VLT, è pari a trenta giorni.
  • Le puntate, per ogni partita, variano da un minimo di €. 0,50 a un massimo di €. 10,00, secondo il gioco scelto.
  • La massima vincita per ogni partita è pari a €. 5.000,00. Ticket di importo fino a €. 5.000,00 sono pagati direttamente in sala al giocatore, nei modi previsti dalla normativa vigente in materia di antiriciclaggio, mentre ticket di importo superiore saranno pagati al giocatore esclusivamente dal Concessionario, previa validazione e prenotazione in sala del ticket stesso.
  • Il payout, espresso come percentuale delle vincite erogate dal sistema di gioco a fronte delle somme giocate e relativamente ad ogni singolo gioco installato, non può essere inferiore all’85%.
  • Tutti i giochi disponibili nelle VLT sono preventivamente sottoposti ad un processo di verifica di conformità condotto da Sogei, partner tecnologico di AAMS. Controlli di integrità del software di gioco sono quotidianamente esercitati dal sistema di gioco del Concessionario, a garanzia di inalterabilità degli stessi.
  • Le VLT possono essere installate nei seguenti ambienti dedicati: Agenzie Scommesse, Agenzie Ippiche, Negozi di Gioco, Sale Bingo, Sale Giochi Pubbliche (prevedendo un’area separata destinata ai giochi per i minori) ed infine negli Esercizi destinati esclusivamente al gioco con apparecchi di cui all'articolo 110, comma 6 del T.U.L.P.S. (slot e VLT)
  • Il rapporto tra la superficie della sala ed il numero di apparecchi videoterminali che è possibile installare dovrà rispettare i seguenti requisiti:
    • Da 50 a 100 mq: sino a 30 VLT
    • Tra 101 e 300 mq: sino a 70 VLT
    • Oltre 300 mq: sino a 150 VLT
Stampa Stampa | Mappa del sito
Investment S.r.l. Via Tiburtina, 769 00159 Roma P.iva 13387581005